Anatocismo

Il termine anatocismo è di derivazione greca ( “anatocos” ) e letteralmente significa interesse prodotto nuovamente. Esso indica cioè tutti quegli utili esigibili ogni tot mesi sul capitale originario al quale vengono sommati gli interessi maturati sino a quel momento.

In pratica si tratta di interessi su interessi che i cittadini, le aziende, e gli enti pubblici hanno pagato alle banche e che le banche non avevano nessun diritto di incassare. Per questo motivo, fare un’attenta analisi dei propri estratti conto, diventa un’opportunità molto interessante per le aziende, per le ditte private ed anche per gli enti pubblici, in quanto, recuperare il maltolto,  potrebbe davvero cambiare radicalmente la  situazione economica e il destino di un’azienda.

Negli utlimi 2 anni si è parlato molto di anatocismo, grazie anche alle trasmissioni televisive che sempre di più stanno cercando di mettere in risalto questo “fenomeno” poco conosciuto.

In realtà l’anatocismo è stato praticato da almeno 50 anni dalle banche in modo illecito  e nasconde un vero tesoro che aziende ed enti pubblici o non conoscono o sottovalutano. Dietro all’anatocismo ci sono infatti “clausole nulle” che permettono ingenti recuperi sugli interessi pagati, recuperi che possono arrivare fino all’80% degli interessi pagati anno per anno.