Usura sui mutui, le banche devono restituire gli interessi

Usura sui MutuiCon la sentenza 350/13 riguardante l’usura bancaria sui mutui, si apre la possibilità per tutti coloro che hanno contratto un mutuo, di recuperare gli interessi versati se questi superano il cosiddetto tasso soglia.

Banca d’Italia fornisce trimestralmente le tabelle che indicano il tasso soglia per un determinato periodo e per una determinata categoria di operazione, come ad esempio, mutui, leasing, finanziamenti ecc.

E’ importante capire che quando si supera il tasso soglia si ha usura.

Online esistono vari tool per calcolare il tasso soglia del nostro mutuo, una volta scoperto il tasso soglia è possibile verificare con le tabelle di Banca d’Italia se sono stati superati i limiti, e di conseguenza intraprendere un’azione legale per recuperare gli interessi.

Attualmente la legge è chiara in materia di usura sui mutui e dice che nel caso di superamento del tasso soglia nulla è dovuto, questo significa appunto che una volta appurata l’usura sul mutuo, il cittadino ha diritto al rimborso degli interessi delle rate già pagate, ed ha il diritto anche del ricalcolo di una nuova rata senza interessi, solo con la quota capitale.

Per essere chiari, se c’è stata usura, non si pagano interessi sul mutuo ma solo la quota capitale.

Cosa fare se abbiamo il sospetto che sul nostro mutuo siano stati applicati interessi usurari?

Raccogliere tutta la documentazione necessaria per l’analisi dei mutui, successivamente contattare una struttura specializzata per effettuare il ricalcolo e la verifica.

Infine l’ultima azione ma non la meno importante è non perdere tempo!